Risanare un vecchio seminterrato umido

firma

In un seminterrato o cantina vi sono diverse fonti di ingresso dell' umidità (e dei sali dannosi in essa disciolti):

  1. dal pavimento, se non è di ceramica impermeabile, 
  2. da risalita verticale nei muri,
  3. da infiltrazione orizzontale nei muri a contatto con terra bagnata addossata,
  4. ma anche da infiltrazione di umidità in una parete libera appoggiata ad una contro terra bagnata. 

Per un risanamento permanente tutte le fonti vanno interrotte


Inutilità dei vari intonaci "deumidificanti"

Stendere intonaci macroporosi evaporanti, o peggio, intonaci contenenti idro-repellenti, è un assurdo tecnico, per non dire truffa - serve solo ad illudere (per poco) il Cliente. 

La ragione è semplice ed evidente: un intonaco macroporoso trasferirà semplicemente l'umidità dei muri e del suolo all'ambiente interno, aumentandola notevolmente e obbligando ad una aerazione continua, d'estate e d'inverno. (Ma se si deve aerare di continuo, a che serve il costoso intonaco?).

Inizialmente il muro si asciugherà ma l'evaporazione della risalita delle infiltrazioni laterali contenenti sali causerà la formazione di molti cristalli che verranno inizialmente nascosti nell'intonaco. L'intonaco durerà finché può prima di saturarsi di cristalli e quindi, gradualmente smettere di funzionare, e poi crollare. Sarà di fatto un intonaco di sacrificio da sostituire periodicamente. Paradossalmente, più funzionerà, prima si intaserà.

Ugualmente, uno dei nuovi intonaci idro-repellente durerà molto poco prima di staccarsi per la formazione di cristalli di sali nel muro sul quale è messo. Ciò in quanto l'indispensabile aerazione del seminterrato farà evaporare molta acqua dal muro e comincerà ad asciugarlo.

firma

RISANARE IL PAVIMENTO
errata prassi comune

Igloo

Il riprodurre su "granchi" o "igloo" la camera d'aria ("vespaio aerato") nata per edifici a struttura in cemento armato negli anni 1950-60, pur essendo comunemente praticata, per vecchi edifici con mura portanti è da considerarsi soluzione assurda frutto solo di incultura, di miope abitudine di Regolamenti Comunali che non distinguono tra "vecchi" e "nuovi" edifici. 
Ma soprattutto, è architettonicamente errata in quanto: 

  • a) è inutile senza una sua aerazione che è complicata e costosa da eseguire correttamente
  • b) spreca altezza di soffitto o costringe a costosi scavi, 
  • c) non risolve la risalita verticale o l'infiltrazione orizzontale dal terreno che comunque abbisogneranno di una vera barriera.
  • d) massacra i vecchi muri per incastrarci la soletta in c.a. che copre gli igloo.

 A - SOLUZIONI PER GLI INTERRATI
DOVE NON E' POSSIBILE ACCEDERE ALL'ESTERNO

Soluzione A1- Mantenendo in vista le pareti interne in mattoni o pietre. 

Qualsiasi  "trattamento" o pittura di resine messa sui mattoni o sulle pietre per impedire le infiltrazioni orizzontali dai muri contro terra avrà brevissima vita. Tutto ciò non servirà a nulla contro la risalita verticale nei muri - e manderà la risalita al primo piano. Le macchinette emettitrici di impulsi elettromagnetici saranno del tutto inutili.

L'unico modo per asciugare i pavimenti ed i muri assieme da risalita verticale e infiltrazioni orizzontali presto, bene, e definitivamente, è quello della elettrosmosi attiva fatta da una ditta competente.Inoltre, ciò manterrà asciutta anche tutto il Piano Terra dell'immobile.

NB . -> Comunque, sarà sempre necessario estrarre e rimuovere i cristalli dei vecchi sali che si saranno accumulati negli anni o secoli nelle superfici delle pareti, altrimenti continueranno a sfarinarsi e a mantenere l'ambiente umido, anche re-intonancando. 

elettrosmosi

 

Soluzione A2 - Se il locale andrà intonacato

Procedere esattamente come in A1 sopra e intonacare con un semplice, normale ed economico intonace di calce idraulica naturale (mai cemento).

Soluzione A3 - Creare una "piscina" impermeabilizzando l'intero locale. 

Le contropareti potranno essere in laterizio, impermeabilizzate da infiltrazione orizzontale dal terreno risvoltandosu per i muri fino al soffitto la stessa guaina del pavimento di cui sopra e finendo con un buon intonaco. Sarà buona prassi coibentare.
Importante. L'impermeabilizzazione delle pareti comporterà mandare tutta la risalita in alto  nelle murature fuori terra della casa. Perciò occorrerà eseguire al piano campagna una barriera alla risalita, ad es. idro-repellente iniettata o ad anello di elettrosmosi attiva. 
Ovviamente sarà comunque necessario aerare d'estate e d'inverno con un apposito impianto.

interrato piscina

B - SOLUZIONI PER GLI INTERRATI
DOVE E' POSSIBILE ACCEDERE ALL'ESTERNO 

Con questa soluzione sarà possibile risanare anche lasciando le pareti interne faccia a vista in mattoni o pietre. 
Per ottenere ciò occorrerà assolutamente prima estrarre e rimuovere i vecchi cristalli dei sali dopo l'asciugatura delle pareti per avere una faccia a vista bella e pulita. Inoltre, la igroscopia dei cristalli potrà anche da sola mantenere l'umidita ambientale comunque alta.
Per il pavimento si potrà procedere esattamente come sopra senza inutili scavi, "granchi" o "igloo" salvo che la guaina andrà risvoltata su per le pareti solo per circa 30 cm.
Prima di posare la guaina, l'ingresso di umidità nelle pareti verticali dovrà essere fermata con una vera barriera alla risalita, sempre come sopra, eseguita il più basso possibile vicino al pavimento. In caso di barriera iniettata in questi casi sarà opportuno scegliere una iniezione intasante tipo boiacca anziché una idro-repellente. 
Per bloccare l'ingresso di umidità da infiltrazione orizzontale dal terreno nelle pareti esterne contro-terra queste potranno essere impermeabilizzate esternamente con guaina o con un buon intonaco impermeabilizzante di marca avendo cura di portare lo scavo fino ad un livello più basso della barriera di cui sopra nei muri. Lo scavo esterno andrà colmato e drenato come da schema, per evitare rischi di pressione idraulica da monte (frana). 
Tali operazioni andranno eseguite sempre osservando la normativa di sicurezza per scavi.

rimedio

La versione "lusso" coibentata

A risanamento completato la parete potrà essere lasciata in vista oppure intonacata con un normale, economico intonaco a calce naturale.

risanamento