Istruzioni d'uso per Cocoon Westox mangiasali

Cocoon Westox mangiasali è una pasta acquosa o gel beige Bio fornita solamente in fustini da 20 litri sigillati sotto vuoto.

Ogni fustino serve per una applicazione su circa 2 mq. E' pronta all'uso. Non aggiungere nulla, eventualmente solo mescolare.

Fustino Cocoon

Fustino Cocoon Westox

Sicurezza

Cocoon bio non contiene alcun prodotto chimico. Non è irritante per le mani, o per gli occhi, o se ingerita. Non esala nessun vapore nocivo. Il suo uso non necessita di guanti, maschere o occhiali.

Composizione

Cocoon è composto all’incirca da: 87% di acqua pura, e da 13% di: fibre di carta di Grado A farmaceutica non riciclata esente da Arsenico, e puro silicio da farina fossile diatomacea.

Processo estrattivo

L’acqua di Cocoon penetra e si mescola all’acqua contenente sali presenti dentro il muro per una profondità di 3 - 4 cm. Indi inizia l’evaporazione di sola acqua dalla superficie di Cocoon per cui, i sali che contiene si depositano dentro Cocoon. Finito il processo Cocoon viene rimosso con tutti i sali dentro.

Condizioni d'uso

L’acqua di Cocoon deve penetrare nel muro. Perciò Cocoon non può agire su superfici che sono idro-repellenti o impermeabilizzate che non lo assorbono del tipo:

  • superfici trattate con “antisali” oppure con consolidanti idrorepellenti (ora di moda dappertutto) a base di resine con polimeri o nanoparticelle di silicio,
  • intonaci “deumidificanti” che incorporano di fatto idro-repellenti – anche in “rinzaffi”,
  • superfici dipinte con pitture "lavabili" silicatiche, al quarzo o acriliche, ecc.

In tutti questi casi sarà necessario raschiare via tutto lo strato idro-repellente prima di applicare Cocoon

Consumi

La pasta Cocoon va applicata per uno spessore di almeno 1 cm. Il consumo è perciò di circa 10-11 litri per ogni metro quadro su parete piana e liscia - un fustino basta per quasi due metri quadri. Considerare circa il 5% in più per sfrido.

Casi speciali:

  1. nel caso di superfici irregolari con profondi vuoti, incavi, e fessure, conviene:
    1. Prima di applicare Cocoon pareggiare la superficie riempiendo i grossi vuoti, e le fessure, con scaglie e malta di calce idraulica non cementizia. Cosa che andava comunque fatta.
    2. Dopo che la malta ha fatto presa - circa una settimana - applicare Cocoon sulla nuova superficie.

    Si avranno i seguenti vantaggi:

    1. pareggiare e consolidare la superficie del muro, cosa che, come detto, andava fatta comunque,
    2. risparmiare materiale Cocoon,
    3. sanare il materiale vecchio adiacente in quanto l'acqua della malta mobilizzerà i sali in esso e li porterà in superficie quando fa presa,
    4. assicurare un semplice distacco di Cocoon asciutto.
  2. Rimozione di macchie di sali. Cocoon va applicato su una superficie di diametro almeno 30% più grande della macchia onde evitare che una volta rimosso rimanga un alone di sali attorno alla macchia.
  3. Muri da re-intonacare. E' molto vantaggioso applicare Cocoon su muri stonacati prima di re-intonacare: il nuovo intonaco durerà molto più a lungo perche ci saranno ancora molti sali rimasti nel muro stonacato. Senza Cocoon l'acqua della malta del nuovo intonaco li scioglierà e li incorporerà nel nuovo intonaco. . . . che perciò durerà di meno..

Modo d'uso

Grattare e spazzolare o sabbiare la superficie a secco rimuovendo polvere, incrostazioni e/o da cristalli di sali, parti degradate e rotte e malta marcia dai corsi.

Mai lavare, peggio se con idrogetto prima di applicare Cocoon: inzuppare il muro diffonderebbe i sali oggi concentrati in superficie in tutto lo spessore del muro vanificando una estrazione fatta dopo il lavaggio e, dopo tre-sei mesi, i sali torneranno al loro posto in superficie come prima.

A mano applicare uno spessore di almeno 10 - 12 mm di pasta Cocoon a mano con la cazzuola usandola dal basso verso l’alto. Cocoon aderisce al substrato senza problemi.

Applicare a spruzzo come per un normale intonaco, anche 80 mq/ora con due operai.

Non lisciare o schiacciare i bordi! anzi, tenere i bordi di spessore maggiorato (tipo pizza). Abbondare piuttosto che lesinare!

Numero di applicazioni

Una applicazione di Cocoon può estrarre anche 600 gr – 1 kg di sali per metro quadro dai primi 3-4 cm di superficie - ma non una quantità infinita!

Indigestione da troppi sali. Quando applicato su un substrato eccessivamente contaminato Cocoon si stacca da solo e cade. Ci vorrà un altra applicazione.

=> Vedi anche dopo *Cocoon può cadere da solo per tre possibili ragioni.

Comunque, occorrerà almeno una seconda applicazione in presenza di:

  • Contenuto di sali totali di oltre lo 0,30% (vedi “verifica dei sali” sul Sito)
  • In presenza di soli sali Nitrati in quantità superiore allo 0,15% I sali nitrati provengono da concimi azotati agricoli, da escrementi di suini, bovini, ovini e uccelli (guano), e da decomposizione organica. Si trovano pertanto in abbondanza in campagna, in ex-stalle, nei cimiteri, chiese, monasteri, i nostri centri medievali, siti di battaglie, stragi, epidemie, ecc.

Maturazione e tempi di permanenza

Attenzione! Cocoon è un Arte non una tecnologia! Il tempo di maturazione dipende dal suo asciugarsi e perciò dalle condizioni climatiche mandate dal Padreterno. Tempi (solo tipici) sono dai 2-3 giorni d'estate quando l'evaporazione sarà molto alta ai 7-10 giorni d'inverno quando l'evaporazione sarà molto bassa e quindi Cocoon avrà bisogno di molto più tempo per asciugare. Nell’asciugarsi è normale Cocoon appaia bagnato in superficie: lo è. Contrariamente ad un intonaco macroporoso, i cristalli dei sali estratti si formano in superficie a Cocoon, ed il bagnato visibile è dovuto solo alla igroscopia dei cristali dei sali estratti.

E' preferibile Cocoon non diventi più asciutto del muro (per evitare il rischio che sali possano tornare nel muro!).
Cocoon può cadere da solo per tre possibili ragioni:

  1. è stato messo su superficie idrorepellente
  2. è stato messo su superficie ancora polverosa perché non sufficientemente pulita con energica spazzolatura a secco per cui, non appena Cocoon comincia a rapprendersi ed asciugandosi esercita dell'adesione, i detriti e la polvere si distaccano dal substrato, e viene via tutto assieme
  3. perché Cocoon ha fatto "indigestione" di sali. Può estrarre quasi 1 kg di sali con una applicazione, ma non è miracoloso! Quasi sempre basta una applicazione ma alle volte ce ne vogliono due, oppure anche 4 o 5. Il fatto che quando Cocoon cade da solo rimangano delle efflorescenze sul muro è prova che Cocoon non è stato più in grado di assorbire quanto ha estratto ma avrà comunque molto avvicinato alla superficie i sali interni.

Evitare l'applicazione con temperature ambientali di oltre 26°C. – con una asciugatura troppo rapida Cocoon non completerebbe il suo lavoro!

In condizioni di tempo estivo molto caldo e asciutto e di materiali porosi e assorbenti (tipo tufo), ma soprattutto se spira un vento caldo, l'evaporazione sarà altissima e sarà necessario coprire Cocoon con foglio di plastica inchiodato in modo da fare circolare l’aria su Cocoon!

Tempi di conservazione

Il fustino chiuso sotto vuoto dura almeno 1 anno. Cocoon Bio è degradabile solamente da funghi che penetrano la pasta.

Può verificarsi che sotto la superficie la pasta sia arancione e puzzi. Nessun problema!

Per recuperare tutto in pochi secondi basta aggiungere 3-4 tappi di Amuchina (ipoclorito, pochi euro da qualunque farmacia) e rimescolare.

Se più degradata la pasta presenta piccole chiazze nere. Quando vi sono solo poche chiazze la pasta può essere tranquillamente adoperata lo stesso. Se nera oltre il 30% va buttata:

Il fustino verrà sostituito gratuitamente entro sei mesi dalla prima consegna. Una volta aperto il fustino richiuderlo bene!

Consigli utili (anche ripetizioni)

  • Il gelo non ha nessun effetto sull'azione di Cocoon dopo 2-3 giorni che è stato applicato. Può solo essere sciacquato via dalla pioggia.
  • Non preoccuparsi se l'applicazione di Cocoon perde acqua. Questo può avvenire soprattutto su substrati molto compatti (tipo marmi) o saturi di sali.
  • Intonaci vecchi sfarinati ma ancora bene attaccati possono essere risanati,
  • Cocoon su muri da re-intonacare. Applicare Cocoon su muri stonacati prima di re-intonacare è molto vantaggioso perché ci saranno ancora molti sali rimasti nel muro stonacato. Senza Cocoon l'acqua della malta del nuovo intonaco li scioglierà e li incorporerà nel nuovo intonaco. . . . che perciò durerà di meno.

Non schiacciare i bordi di Cocoon fresco - Uno spessore troppo sottile o peggio, minimo, di Cocoon è fonte di diversi inconvenienti quali:

  • a) insufficiente potere di estrazione e quindi inefficacia dell'applicazione stessa;
  • b) difficoltà nella rimozione del cartone;

Soffitti e volte

Su soffitti e volte in mattone o pietra è utile applicare Cocoon a spruzzo. A mano, può accadere che Cocoon possa non aderire subito per tutto lo spessore necessario. In tal caso, lo spessore totale può essere raggiunto con 2 passate leggere da 5-6 mm l'una a distanza di due o tre giorni (non di più), l'una dall'altra.

Al chiuso (ad es. una cantina o un sottotetto) assicurarsi che il locale sia ben aerato. Se necessario, installare una ventilazione forzata per il ricambio d'aria.

 Scarica PDF istruzioni uso Cocoon